Analizzando: Fallout 76

L’uscita di Fallout 76 è vicina, è noi di LotusGames cogliamo l’occasione per dire la nostra sullo Spinoff del Brand targato Bethesda. Il nuovo capitolo sembra essere caratterizzato dalla presenza massiccia di componenti da MMO:

Meccaniche PvP “da rifinire”
La possibilità di creare dei gruppi con altri giocatori
La possibilità di barattare le proprie cose scambiandole con i giocatori.
Persistente online, senza la possibilità di mettere in pausa il gioco.

Introducendo per l’occasione un sistema di Perk gestito tramite carte da gioco, Il tutto servito nel favoloso territorio della West Virginia ricreata fedelmente. Fin da subito sembra chiaro che il gioco non mostra alcun segno di miglioramento tecnico, trascinando dietro con se un motore grafico vecchio che mostra i suoi anni. Non i suoi migliori anni, dimostrazione del fatto che durante la prova avvenuta in West Virginia, il titolo andasse a scatti con evidenti cali di Frame rate su Xbox One X avendo a disposizione una potenza di calcolo di 6 TeraFLOPS. In conclusione Fallout 76 non porta con se nessun miglioramento o evoluzione del Brand, legato tecnicamente a 3 anni fa, con la stessa formula di gameplay introducendo solamente un sistema di Perk basato su carte da gioco è la totale assenza di NPC con qui dialogare. Concludendo questo Spin Off sembra essere un esperimento commerciale per tastare la risposta degli utenti.

VOTO PROVVISORIO 5

QUEL CHE SPERO DI TROVARE

  • Componente Survival ben realizzata e implementata
  • Meccaniche PvP migliorate

QUEL CHE TEMO DI TROVARE

  • Trama posta in secondo piano
  • Instabilità del Framerate e caricamenti troppo lunghi