Sekiro Shadows Die Twice: Intervista a Yasuhiro Kitao

Che Il nuovo titolo FromSoftware troncasse con il passato si sapeva. Creando non più un action rpg, ma adottando un gameplay molto action lasciando spazio a manovre verticalizzate e meccaniche stealth.
Durante una intervista rilasciate per Dualshocker, il responsabile delle comunicazioni di FromSoftware Yaschiro Kitao. Ha precisato che si, il titolo può essere giocato in maniera furtiva, uccidendo i nemici senza essere individuati. Non dimenticando che in Sekiro sono presenti Boss Fight, e non sempre sarà possibile agire con il favore delle ombre.
Kitao conferma il DNA di Tenchu in Sekiro, anche se From Software ha lavorato duramente  per dare una propria personalità al titolo. Riportiamo le parole di Yaschiro Kitao.

“Ovviamente avete bisogno di sconfiggere i boss. Non sappiamo se sarà possibile avere un approccio completamente stealth, ma posso dire che saranno presenti elementi adatti all’esecuzione di speedrun. Credo i fan li apprezzeranno”.

“Quando abbiamo deciso di creare un gioco ambientato in Giappone, con uno shinobi come protagonista, abbiamo subito pensato a Tenchu, è stato quello il primo stimolo per questo gioco”, spiega Kitao.

“Nel corso del tempo si è evoluto gradualmente ed è cambiato sotto vari punti di vista. È diventato semplicemente il gioco nei panni di uno shinobi, ambientato in Giappone, che From Software e Miyazaki-san volevano creare”, ha aggiunto Kitao.

“Tenchu è una serie molto interessante, con le sue peculiarità e una propria personalità. Ma pensiamo anche se ci fossimo limitati a creare un altro Tenchu, sarebbe sembrata un’imitazione dei giochi del passato. Abbiamo riflettuto su quello che volevamo fare e la risposta che ci siamo dati è che volevamo semplicemente realizzare un bel gioco Shinobi”

Teniamo sempre a ricordarvi cari lettori, che Sekiro approderà nelle nostre case il 22 marzo 2019.