Phil Spencer spiega le motivazioni per cui Xbox sarà un evento fisso all E3

Nell’ultima trasmissione di ExtraLife andata in onda su Mixer, il capo della divisione Xbox Phil Spencer ha chiarito le motivazioni per cui Microsoft manterrà la sua presenza All E3.

“L’E3 è un evento estremamente interessante per Microsoft. Quando ero giovane, l’E3 era uno spazio dedicato ai rapporti tra sviluppatori e rivenditori e serviva a capire quante cartucce sarebbero state prodotte e vendute per le vacanze. Col tempo, l’E3 si è trasformato e, da semplice spazio per addetti al settore, è diventato una vetrina per l’intera industria”.

Phil Spencer aggiunge “potremmo organizzare un evento simile da soli, ma pensiamo solo che l’E3 sia un modo fantastico e, in tutta franchezza, conveniente per i nostri fan di provare i videogiochi perché è una festa che si svolge negli Stati Uniti, a Los Angeles”

Ribadendo inoltre che la formula dell E3 con il tempo debba cambiare riverendosi a show festival come l’XO, il FanFest, la Gamescom… l’ultimo fanfest.

Per il capo della divisione Xbox, l’evento che unisce ogni anno milioni di giocatori accomunati della stessa passione, non stia morendo anzi deve evolversi in qualcosa di migliore. Non ci reste che scoprire se Sony abbia fatto il passo più lungo della gamba rinunciando, o abbia in mette qualcosa che eclisserà l’E3.