Che sia iniziato il declino per la catena americana GameStop?

Le cifre dell’ultimo trimestre indicano una perdita di ben 488,6 milioni di dollari, dati alla mano risulta un calo del 13,4% sulla vendita dei giochi usati rispetto ai trimestri precedenti.

In contro tendenza con le vendite del usato, le vendite di console (Xbox One X e Ps4) sono aumentate del 12,8%, il Software del 10,9% e degli accessori con un bel 32,6% grazie agli sconti su headset e controller.

Rob Lloyd, chief operating officer di GameStop dichiara “grande crescita nel terzo trimestre, incluse percentuali a doppia cifra per quanto riguarda software, hardware, accessori e collezionabili, che consolidano la posizione dominante dell’azienda nel settore dei videogame e la sua capacità di soddisfare le esigenze degli utenti”

Il malcontento popolare nei confronti non solo della politica riguardo all’usato, ma anche dei suoi dipendenti stia aumentando. Se GameStop non pone un cambiamento a uno di questi punti nei, prossimi anni avrà tra le mani una bella Gatta da Pelare.